Mappa delle temperature delle acque dell'isola d'Ischia
Carta delle temperature delle acque sotterranee:
1) da 20 a 40°C;
2) da 40 a 60°C;
3) da 60 a 80°C;
4) da 80 a 90°C.

Per quanto concerne le temperature, risultano variazioni, a seconda della porzione di acquifero considerata: nel settore nord-orientale dell’isola, coincidente con il graben di Ischia, le temperature sono relativamente poco elevate e limitate in un intervallo di valori relativamente ristretto (da 20 a 40°C); nel settore marginale di Monte Epomeo, invece, le temperature sono generalmente più alte e non sempre diminuiscono verso la linea di costa, anzi, in alcuni casi, superano gli 80°C. Queste acque caratterizzano generalmente i pozzi prossimi alla linea di costa, sia quelli superficiali, sia quelli profondi che superano l’interfaccia acqua di falda-acqua di ingressione marina.
Ovviamente questi ultimi denotano i valori di salinità ed i tenori in cloruri più elevati.
 

Gruppo A (facies bicarbonato-calcica)
Solamente pochi campioni appartengono alla facies-calciche. Trattasi di acque prelevate in corrispondenza di sorgenti e di pozzi superficiale delle zone più interne dell'isola, riguardanti falde sospese. I bassi valori di temperatura (da 18 a 25°C) (Figura 2) e di conducibilità (da 831 a 1789 mS/cm, Figura 3), se paragonati con quelli dei restanti accorpamenti, testimoniano, infatti, la presenza di circuiti relativamente superficiali e veloci, con tempi minimi di interazione acqua-roccia.

Gruppo B (Bicarbonato-alcalina)
Sono acque bicarbonato-alcaline. Esse sono caratterizzate da elevati valori di temperatura (da 40 a 90°C) e da valori di conducibilità relativamente contenuti (da 1800 a 6700 mS/cm), se confrontati con quelli dei gruppi C e D.
Queste acque sono state campionate, generalmente, nella zona più interna dell'isola ed, in particolare, in prossimità delle faglie marginali del Monte Epomeo, a monte ed a valle delle stesse.

Gruppo C (facies di transizione)
Le acque ascrivibili alla facies di transizione rappresentano circa 1/3 dei campioni esaminati. Parte di queste acque si colloca lungo una probabile retta di miscelazione tra le anzidette acque bi–carbonato-alcaline e quelle solfato-clorurato-alcaline. Le stesse acque, anche sulla base della relazione tra i cloruri e gli ioni alcalini, possono essere considerate come termini a chimismo intermedio tra quello dei gruppi B e D. Per quanto attiene all’andamento delle temperature e della conducibilità di questo gruppo, si osserva un decremento delle temperature a mano a mano che ci si avvicina alla linea di costa, nella zona del graben di Ischia e nel settore nord-occidentale dell’isola; la conducibilità (variabile da 10000 a 20000 mS/cm) assume valori generalmente superiori a quelli delle acque bicarbonato-alcaline e sempre più bassi rispetto a quelli tipici delle acque solfato-clorurato alcaline. Le acque riconducibili a questa facies sono state campionate generalmente da pozzi che interessano la falda di base nella fascia marginale dell’isola; nella zona della depressione di Ischia, esse sono state campionate fino a notevole distanza dalla linea di costa.

Gruppo D (Facies solfato-clorurato-alcalina)
I campioni d’acqua esaminati appartengono al raggruppamento solfato-clorurato-alcalino ed hanno composizione prossima a quella delle acque di mare. Ma non provengono dalla miscelazione delle acque marine con quelle freatiche. Dette acque si distinguono per gli alti valori di conducibilità che, in casi non sporadici, superano i 40000 mS/cm. Per quanto concerne le temperature, risultano variazioni, a seconda della porzione di acquifero considerata: nel settore nord-orientale dell’isola, coincidente con il graben di Ischia, le temperature sono relativamente poco elevate e limitate in un intervallo di valori relativamente ristretto (da 20 a 40°C); nel settore marginale di Monte Epomeo, invece, le temperature sono generalmente più alte e non sempre diminuiscono verso la linea di costa, anzi, in alcuni casi, superano gli 80°C. Queste acque caratterizzano generalmente i pozzi prossimi alla linea di costa, sia quelli superficiali, sia quelli profondi che superano l’interfaccia acqua di falda-acqua di ingressione marina. Ovviamente questi ultimi denotano i valori di salinità ed i tenori in cloruri più elevati.


Le Terme di Ischia

Altro sulle Terme di Ischia
Risorse idrotermali

Risorse idrotermali

L'eruzione del 1301, che ha originato la colata trachitica dell'Arso, costituisce l'ultima verificatasi sull'Isola in ordine di tempo. Tuttavia i bradisismi differenziali, i terremoti e, in particolare, le manifestazioni esalativo-idrotermali...

  • 24-03-2022 10:00:56
  • Hits 6894580
Modello Geologico

Modello Geologico

La storia eruttiva e tettonica dell’isola di Ischia è molto complessa e l’età rilevata dei materiali vulcanici risale a 150.000 anni fa. L’attività vulcanica dell’isola di Ischia comprende due distinti cicli:il primo sviluppato tra 150.000 e 75.000...

  • 24-03-2022 10:07:39
  • Hits 1473720
Mappe idrogeologiche

Mappe idrogeologiche

Carta delle temperature delle acque sotterranee: 1) da 20 a 40°C; 2) da 40 a 60°C; 3) da 60 a 80°C; 4) da 80 a 90°C. Mappa fasce idrogeochimicheCarta delle temperature delle acque sotterraneeCarta della conducibilità elettrica delle acque...

  • 06-04-2022 11:50:35
  • Hits 3868030
Composizione chimica delle acque Termali

Composizione chimica delle acque Termali

Nel corso del decennio 1988-1998 sono state monitorate 83 aziende termali, ubicate in corrispondenza di sorgenti e pozzi significativi per la ricostruzione dello schema di circolazione idrica. I prelievi sono stati effettuati periodicamente nei...

  • 24-03-2022 10:05:28
  • Hits 2983585
Storia delle terme di Ischia

Storia delle terme di Ischia

Perché curarsi ad Ischia? L'Isola d'Ischia, già ricchissima di sorgenti di acque termali dalle innumerevoli virtù terapeutiche, gode anche di una fortunata collocazione geografica che assicura all'intero territorio isolano condizioni climatiche ed...

  • 24-03-2022 10:10:26
  • Hits 5983769
Le Terme dell'Isola d'Ischia

Le Terme dell'Isola d'Ischia

L'Isola d'Ischia, già ricchissima di sorgenti di acque termali dalle innumerevoli virtù terapeutiche, rinomata nel mondo per le Terme di Ischia, gode anche di una fortunata collocazione geografica che assicura all'intero territorio isolano...

  • 18-05-2022 18:09:23
  • Hits 7506028